sabato 3 marzo 2012

Malta I: coniglio e capperi

Arrivo mercoledì sera all'aeroporto della Valletta dove prendiamo la nostra piccola macchina e ci dirigiamo verso il nostro albergo di lusso...(non scelto da noi) dopo faticare un bel po con la guida a sinistra e il traffico incredibile di Malta.
Siamo in albergo e veramente e di lusso, doccia al volo e dopodiché siamo andati a fare un giro per il quartiere "Floriano" o quelle che viene chiamato LA VALLETTA....

Vista dell'albergo
VLa valletta e' bellissima, color oro/sabbia (secondo del sole) e con una architettura stupenda, le strade sno tutte in salita/discesa strette dove affacciano dei balconcini colorati con delle finestre. Giriamo e ce ne accorgiamo che dopo l'ora di chiusura dei negozi non c'e' anima sulle strade perche il quartiere per uscire e' diverso della valletta.

Siamo andati a cena ad un posto chiamato "Rubino" dove soltanto vi posso dire (le foto dopo) che abbiamo mangiato il piatto tipico maltese---coniglio stufato in vino rosso--- che parlava da solo. L'altra pietanza e' stata l'agnello fresco che anche questo parlava la nostra lingua. Vi prego si capitate a Malta assaggiatelo.

L'antipasto non male: una serie di verdure alla piastra con delle salse da spalmare sul pane: HUMMUS, Fażola BAJDA tewm u bit-it-tursin (Fagioli con prezzemolo, aglio e olio d'oliva), e la ricotta con le spezie.

Tornati in albergo, ci avevano preparato il letto per la notte con tanto di cioccolatino vicino al cuscino....ma chi torna adesso al letto di BorgoBello


Le foto le inserisco stasera (la camera gira con explorador)...............FOTOS AQUI




NOTA: sono diventata amante dei capperi di qui