mercoledì 16 aprile 2014

Gran hotel budapest

Un bellissimo film con un'altra prospettiva.....una fotografia e sceneggiatura molto diversa del solito...

 il nuovo film di Wes Anderson. Un racconto ambientato in una Europa orientale ispirata alla grande letteratura mitteleuropea e in particolare all’immaginario del cantore massimo degli anni del declino e poi della fine dell’impero austroungarico, Stefan Zweig.
 Estasi di libertà, ambientato in un hotel di lusso a Pontresina, ha avuto un ruolo importante nel concepimento e nella lavorazione del film. “In Estasi di libertà – ha dichiarato Anderson al Daily Telegraph – la descrizione del Grand hotel in Svizzera è così evocativa… La protagonista è una ragazza che lavora in un ufficio postale. Viene invitata a soggiornare nell’hotel come regalo da una sua ricca zia, e quando arriva sul posto, la direzione crede che sia lì per fare una consegna. La sua valigia è un cestino. Alla fine capiscono che lei è davvero lì per essere un’ospite dell’hotel, che è diversissimo da qualsiasi altro posto in cui lei sia mai stata. Il suo punto di vista sul trattamento che riceve, e la sua esperienza dell’entrare in quel luogo e realizzare ‘qui è dove dormirò stasera’, è tremendamente potente. Come anche quello in cui la sua vacanza finisce bruscamente, ma lei è diventata ormai così dipendente da questo diverso stile di vita... la sua esistenza è cambiata così drammaticamente, da venire colta da una sorta di disperazione e così stabilisce un contatto con qualcuno che a sua volta è in una situazione disperata. L’idea di quest’opera, che è stata per così tanto tempo inedita[in Italia fino al 2012 n.d.r.] è qualcosa di surreale."

Guardate gli attori.......

SCHEDA del fim la trovate AQUI

venerdì 7 marzo 2014

Venerdi, sole......anticipo di primavera

Finalmente venerdì, è il mio giorno preferito della settimana perché intravedo il fine di settimana lunghissimo.....(ha sempre la stessa durata ma io a questa ora sono lungimirante e mi sembra che avrò tante ore davanti a me).....La cosa più bella è che aggiunto al venerdì oggi (e sembra tutto weekend) ci sarà del sole.....primi spiragli di primavera,,,, Incomincio ad essere ansiosa....


Secondo il mio compagno è incredibile che dopo 14 anni a Perugia, ancora penso che alla fine di febbraio o meta marzo arriverà il caldo..... e mi viene l'ansia perché vedo 2 giorni belli di seguito e tolgo guanti e cuffie della borsa, metto le ballerine, tolgo la canottiera e mi congelo.... passo delle serate congelate..... (per fortuna non mi ammalo)..... e mi lamento del clima....

Certo che so che possono esserci delle giornate primaverile a Perugia a febbraio/marzo....ma non più perché "purtroppo" (mi autoinganno, lo so) io voglio il caldo, tanto caldo.....e sicuramente sono meteoropatica,  non so come se diagnostica, ma io lo soffro...quando c'e' il sole, anche tanto caldo io sono contenta..... mi va bene lavorare tante ore perché dopo la serata mi sembra infinita..... e non mi pesa dormire poco.....

Soluzione non ci sono se avito qui ma c'e' chi è religioso e ha fede in quello che crede io  credo che sarà caldo e che questo weekend  sarà bellissimo e andremo all'iniziativa del mercato coperto e che io faro l'aperitivo all'aperto, sulla terrazza del mercato,  sorseggiando vino.....senza sciarpa, guanti, cappotti pesanti........

E perché no............... Io ci credo e' .............questa sera sarà così, voi volete che sia così calda?





p.s: metterò la canottiera.....

mercoledì 26 febbraio 2014

Carnevale.....----CARNEM LEVARE

siamo in carnevale (ormai da un po) tanto che finisce martedì prossimo.....domani e giovedì grasso e noi ci travestiremo venerdì sera per fare il BAR-tour cantando.... a me piace da morire, non è che i nostri travestimenti sono un granché ma ci divertiamo un mondo... l'anno scorso ci siamo messi una parrucca colorata, delle maschere e con il nostro cantautore preferito "Il cuoco" andiamo nei bar a cantare.....

Il termine Carnevale, a livello nozionistico, deriva da carnem levare, abolire la carne, 
Anticamente indicava il banchetto d'addio alla carne che si teneva subito prima della 
Quaresima, periodo di astinenza e digiuno.


Il Carnevale è il periodo che precede la quaresima ed è festeggiato con feste mascherate, sfilate di carri allegorici, danze. Si conclude il giorno di martedì grasso, che precede il mercoledì delle ceneri, primo giorno di Quaresima.

Un po di storia......nel fratempo che vi arrivano le nostre foto del carnevale!

 La prima originaria formazione del Carnevale si perde nella notte dei tempi.
Alcune ricostruzioni storiche hanno consentito di rintracciare le origini
e dare spiegazioni agli attuali festeggiamenti.
Nella Roma arcaia il mese di febbraio era un tipico periodo di passaggio,
dall'anno vecchio al nuovo, in cui si ripetevano i riti di espiazione per le anime dei morti.
E proprio nel latino, febrarius- da februare, purificare.
Ma già allora, in quei giorni dedicati ai morti e alla purificazione s'intreccia
una festa di significato diverso, i Lupercali, legata ai riti di fecondazione.
Il rito simbolico si svolgeva la mattina del 15 febbraio in una grotta ai piedi del Palatino,
dove la leggenda vuole che la lupa abbia allattato Romolo e Remo, i Luperci,,lupacchiotti.
Sacrifici di capre, risate, lotte, corse e inseguimento: alcuni gesti del rituale,
che si rifà alla leggende tramandate anche da importanti autori come Plutarco e Ovidio.
In realtà questo rito è per gli studiosi ancora più antico, ma è spesso ricordato
nella ricostruzione delle origini del carnevale anche per un'evidente analogia
fra il gesto dell'inseguimento delle donne che erano colpite con pelli di animale
e i tipici scherzi carnevaleschi durante i quali i ragazzini brandiscono
bastoni di gomma o di panno
La festa prende le mosse da un'altra ben più antica, quella dei Saturnali,
tipica festa dell'antica Roma, di origine pagana: durante i festeggiamenti in onore
di Saturno erano necessario darsi alla pazza gioia per favorire un raccolto abbondante
ed un periodo di benessere e felicità. In questo periodo di sette giorni si conducevano
per la città carri festosi tirati da animali bizzarramente bardati ed il popolo si riuniva
in grandi tavolate, cui partecipava persone di diverse condizioni sociali e si abbuffavano
tra lazzi, danze ed oscenità. L'antica figura del re dei Saturnali ha continuato a vivere
nella burlesca figura del re del carnevale: inizialmente impersonato da un uomo che
veniva sacrificato per il bene della collettività, poi sostituito con un fantoccio di paglia.
La sera del martedì grasso veniva bruciato come una specie di vittima designata che
morendo purificava la comunità, di modo che si potesse intraprendere
un nuovo anno sotto diversi auspici.

mercoledì 19 febbraio 2014

un dia normal

Oggi è uno di quei giorni senza significato.... perfino il colore del cielo è strano sembra che chissà cosa verra giu...., per fortuna, soltanto può venire giu della pioggia ...ma non si sa mai come andrà a finire....

Ci sono delle giornate che uno si sveglia, si alza fa le solite cose che fa normalmente, molte ne anche ci dedichiamo 1 secondo a riflettere (le facciamo in automatico) ed altre vengono da sole secondo la giornata.....finisce la giornata di lavoro e facciamo qualcosa o andiamo a casa, dopo al letto e se riparte.....sono "dias normales"


un giorno, tornavo a casa dal lavoro, 
e camminavo senza scopo 
cercando di fare passare, 
l'ennesimo giorno normale 


d'un tratto, ti ho vista in fondo ad una strada, 
guardavi il cielo, eri incantata, 
guardavi il sole del tramonto, 
e il mondo ti girava intorno 


doveva essere un giorno normale, 
e invece è stato un giorno speciale, 
doveva essere un amore normale, 
e invece è stato un amore incredibile... 

non so, se avrò il coraggio di fermarla, 
se avrò il coraggio di chiamarla, 
non posso perder l'occasione, 
anche se batte forte il cuore 

ehi tu, le ho detto mi dici il tuo nome, 
e già tremava la mia voce, 
ma lei mi ha subito risposto 
e il mondo mi girava intorno 


doveva essere un giorno normale, 
e invece è stato un giormo speciale, 
doveva essere un amore normale, 
e invece è stato un amore incredibile...

"un giorno normale" (Zero assoluto)

venerdì 14 febbraio 2014

.......giorno dell'amore............ Valentino o Lupercus!!!!

che bello è sentirsi sulla nuvola dell'amore... perche esiste la nuvola è quella che fa che ti svegli sorridendo tutte le mattine, la nuvola fa che ti senti bene con te stessa e con gli altri, fa che vedi tutto con tutte le gradazione...non esiste soltanto bianco o nero....l'azzurro e il verde sono bellissimi.....

questo giorno dovrebbe essere nato per ricordare una volta all'anno che forse dobbiamo dedicare almeno 1 minuto al giorno alla persona che hai accanto, sia uomo, donna, amico, amica per dirle che le vogliamo bene e sopra tutto ...... ogni giorno uno dovrebbe dire una cosa bella all'altro....da noi in Spagna si chiama "piropo".... può essere un complimento ma semplicemente un " sono felice con te", "mi fai sentire bene",  "......", "......".......fatelo è importante e aiuta a la gioia, pace e serenità della coppia, sia questa qualsiasi tipo di coppia.....



OVVIAMENTE INCORAGGIO A NON COMPARE NULLA OGGI PER L'ALTRO MA A FARE UN GESTO CHE L'ATRO apprezzerà ( puo essere avere cucinato, avere pulito, organizzato una gita...... o semplicemente una bella frase.....)




Conoscete la leggenda????? 
(Perche non sono rimasta sorpresa che c'è fosse di mezzo chiesa cattolica)


La leggenda
Il tentativo della Chiesa cattolica di porre termine ad un popolare rito pagano per la  fertilità, è all'origine di questa festa degli innamorati.
Fin dal quarto secolo A. C. i romani pagani rendevano omaggio, con un singolare rito annuale, al dio Lupercus. I nomi delle donne e degli uomini che adoravano questo Dio venivano messi in un'urna  e opportunamente mescolati. Quindi un bambino sceglieva a caso alcune coppie che per un intero anno avrebbero vissuto in intimità affinché il rito della fertilità fosse concluso. L'anno successivo sarebbe poi ricominciato nuovamente con altre coppie.
Determinati a metter fine a questa primordiale vecchia pratica, i padri precursori della Chiesa hanno cercato un santo "degli innamorati per sostituire il deleterio Lupercus. Così trovarono un candidato probabile in Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima. 
La leggenda
A Roma, nel 270 D. C il vescovo Valentino di Interamna, (oggi è la città di Terni), amico dei giovani amanti, fu invitato dall'imperatore pazzo Claudio II e questi tentò di persuaderlo ad interrompere questa strana iniziativa e di convertirsi nuovamente al paganesimo. San Valentino, con dignità, rifiutò di rinunciare alla sua Fede e, imprudentemente, tentò di convertire Claudio II al Cristianesimo. Il 24 febbraio, 270, San Valentino fu lapidato e poi decapitato. 
La storia inoltre sostiene che mentre Valentino era in prigione in attesa dell'esecuzione, sia "caduto" nell'amore con la figlia cieca del guardiano, Asterius, e che con la sua fede avesse ridato miracolosamente la vista alla fanciulla e che, in seguito, le avesse firmato il seguente messaggio d'addio: "dal vostro Valentino," una frase che visse lungamente anche dopo la morte del suo autore.






martedì 11 febbraio 2014

La pioggia

In Lisbona dicono che la pioggia è arte...e ci sono dei versi dei "fado" bellissimi e molto tristi (come soltanto puo essere il Fado) che lo dicono ripetutamente....

sarà anche arte a lisbona....e io essendo dalla Galizia dovrei essere abituata ma NO...chi si puo abituare alla pioggia?

La pioggia stanca, sembra che piove da mesi ininterrottamente e non è vero ....allora il post è come il mio stato di animo e la giornata....triste e buio......

Passeggiando il mio pesce



ci vediamo col sole!

martedì 4 febbraio 2014

Ascoli e Pane & vino

weekend relax ad Ascoli Piceno e spa presso COLLI DEL TRONTO......


Ascoli Piceno ci è sembrata bellissima, abbiamo fatto un giro sul cnetro storico e abbiamo capito come mai viene chiamata la citta delle torri (ne ha tante e molot belle). Abbiamo visto per primo posto la piazza Arringo che purtroppo essendo sabato mattina era piena di un mercatino non bellissimo...quelli apostati fuori e non davanti ai monumenti della piazza... Loro hanno fatto un primo assaggio di Olive, putroppo erano fritte da un po....percio hanno deciso che dovevano cercare oltre....

Duomo S'Emidio
Abbiamo visitato il duomo di D'Emidio, bellissimo, coloratissimo ma la parte meglio è stata la cripta...che sembrava uscita dall'ultimo libro di Dan Bronw "Inferno"...abbiamo immaginato di girare per qualche avventura tra quelle colonne bellissime....il posto era buoi e molto suggestivo ......






Piazza del popolo
Non poteva mancare la bellissima e molto afascinante "piazza del popolo" dove molto sorpresi che sabato ora pranzo, non ci fosse anima viva e  tutto fosse molto chiuso.....comunque siamo andati al famoso Caffe meletti.... creatore dell'anisetta (liquore di anice con un chicco di caffe), bevanda tipica che bevono qui dopo i pranzi e le cene.....

Aperitivo Ottimo con un vino Piceno della cantina CIU CIU', che ci è piaciuto... qualche cosa da stuzzicare e dopo partiamo per il secondo assaggio di olive ascolane e abbiamo continuato per ore a vedere i vicoli della città (FIUME Tronto).....


Arrivata la sera, ci siamo spostati a S. benedetto del Tronto (sul mare), per quanto riguarda la vita cittadina...era un altra cosa e abbiamo fatto un aperitivo buonissimo, un'altro schifoso... (non tutto puo essere perfetto) e una cena stupenda presso : "Osteria Pane &Vino" che dire ottimo antipasto e ottimi arrosticini.... vino Piceno e liquori della casa a volontà che possiamo chiedere per chiudere la bellissimia giornata....

La domenica (diluviava) ci siamo rilassati all'interno della SPA del meraviglioso posto "Villa Picena",
in serata siamo rientrati in sede...molto rilassati....

NOTE: non ho trovato un posto che vendesse delle calamite...incredibile al giorno di oggi! 
2. prossima SPA?????
N